La Salsa

Corso di Salsa Le sue origini si possono riscontrare nella cultura di molti paesi del Centro America: da Cuba a Puerto Rico, dalla Colombia al Venezuela. Alcune teorie sulle sue origini, la vogliono come sintesi di tradizioni musicali porate dai colonizzatori spagnoli e mescolate con i ritmi degli schiavi di colore deportati dall'Africa. Nasce dalla fusione di ritmi come il Son, la Rumba, il Mambo, e la Guaracha. Cuba fu il centro di confluenza di questo ballo, nato a scopo di corteggiamento musicale e considerato un vero e proprio rituale di galanteria. Alla proclamazione d'indipendenza di Cuba, la Salsa approdò negli Stati Uniti. "El Barrio", il quartiere latino di New York, diventa la culla del nuovo ritmo che è riferimento di tutti gli artisti latino-americani. Qui troviamo Portoghesi, Venezuelani, Cubani, Uruguayani, Panamensi, Colombiani e Portoricani che si uniscono e fondono i ritmi del nord e del sud America (Rumba, Jazz, Rhythm'n'blues e Cumbia): per dar vita alla Salsa Metropolitana, ovvero quella che balliamo noi oggi. I principali seguaci di questo ballo furono i Portoricani (colonia americana) che essendo isola indipendente, riuscì a sviluppare ed incrementare nuovi elementi nella Salsa. Puerto Rico fu sicuramente avvantaggiata dalle case discografiche americane, Scuola di Salsa e divenne la culla per la nascita di grandi artisti ed orchestre come "Fania All Star" con i Grandi della musica: Tito Puente, Celia Cruz, Roberto Roena, Papo Luca, Ray Barreto, Ruben Blades, Roberto Rodriguez e Willy Colòn. I dirigenti delle più importanti case discografiche Americane si accorsero della potenzialità di questo nuovo ritmo e di quanto fosse travolgente ed esplosiva questa miscela musicale. Non si poteva chiamare Son perchè avrebbe potuto confondersi con Sound, così qualcuno pensò che fosse più facile identificarlo come Salsa.

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido!